Undicesimo numero di Linea Bianca in libreria.

Versione ottimizzata per lettura su Smartphone (AMP).

Torna in libreria Linea Bianca il trimestrale di scienza e cultura sportiva diretto da Roberto Beccantini, con un numero eccezionalmente ricco. Per il centenario della nascita di Giuseppe Meazza, infatti Linea Bianca propone ai lettori un viaggio nel tempo alla scoperta del calciatore italiano del Secolo, morto – destino dei grandissimi – quasi dimenticato, in un giorno del Settantanove. Un viaggio che continua nella seconda parte del numero, con l’esplorazione della figura di un altro personaggio unico del nostro calcio, questa volta recente: Zdenek Zeman. Infine, ma non per ultimo, l’analisi di quel rapporto quasi inscindibile tra calcio e gossip. In chiusura il consueto “Zibaldone”: racconti in libertà.

P.S. In questo numero i miei articoli sono due: nel primo parlo di come le grandi penne, legate a grandi menti del giornalismo italiano, hanno tratteggiato la figura di Giuseppe Meazza. Nel secondo attivo il velinometro, uno strumento che calcola il grado di affinità tra il mondo delle veline e quello dei calciatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *