Nel settimo creò il Maracanà di Luciano Sartirana

Per una versione ottimizzata per dispositivi mobili, vedere versione Mobile (AMP).

Nel_settimo_creò_il_MaracanàCi sono. Sono stato un po’ fuori zona perché ho letto, immergendomi, l’enciclopedico libro di Luciano Sartirana, “Nel Settimo creò il Maracanà”.
Due aggettivi subito: completo e vario. Le due cose spesso non stanno insieme. C’è un secolo e più di calcio brasiliano ma senza pensantezze archivistiche. C’è la bellezza della compattezza. Non ci possono essere tutte le storie e le piccole vicende (ci vorrebbe davvero un’Enciclopedia), ma c’è la capacità di tratteggiare moltissimo, continuando a dipingere una enorme parete con il pennello tondo, non con la pennellessa.
Pelè (come fai a non metterlo in pole position), Friedenreich, Garrincha, Leonidas, Tostao, Nilton Santos, Gilmar, Romario, Ronaldo, Neymar scorrono sotto le tue dita e s’intrecciano, accavallandosi. Questo serve quanto “tiri” una storia (tirare una storia è come tirare una pasta): le mani devono fondere non raggrumare, sciogliere e uniformare. Questa storia del Brasile, come Paese e paese di calcio, è una pasta fatta alla perfezione. Sartirana dovrebbe fare un cooking show dove spiega come amalgamare la scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *