La stella Streltsov

Per una versione ottimizzata per dispositivi mobili, vedere versione Mobile (AMP).

Purtroppo ne abbiamo goduto per poco perché lo hanno spedito a 21 anni in Siberia. In questo video, Jascin fa una spettacolare uscita a terra e rilancia. Lui si divincola dalla marcatura e come e forse meglio di un grande centravanti di oggi realizza il secondo gol russo contro la Germania unificata nel primo turno di Melbourne ’56.
Streltsov vivrà tante vite (da leggere “Donne, vodka e gulag” di Marco Iaria), tornando alla Torpedo Mosca dopo l’internamento e rivincendo ancora. Morirà nel luglio del 1990, dieci anni dopo Vysockij.

2 commenti su “La stella Streltsov”

  1. Jva, vogliamo una versione di L’Europa nel Pallone con le migliori squadre europee… Dall’Ajax al Real Madrid… Pensaci ed esaudisci il desiderio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *