In questo blog si vede e si discute di sport del passato, si recensiscono libri che hanno come tema la letteratura sportiva, si "poeta" sulle fughe, i goal, i pugni, le sgommate, si apre l'orecchio a chi vuole condividere i ricordi di una vecchia emozione ancora densa e sgocciolante dentro la pancia e la testa

 
 
 
 
 
Random Article
 

 
 


Cinque metodi per restare svegli durante l’ultima giornata delle Qualificazioni mondiali sudamericane

0
Posted 9 ottobre 2017 by Jvan Sica in Senza categoria

Come tutti sanno, martedì notte si deciderà un ingarbugliatissimo girone sudamericano di qualificazioni a Russia 2018, nel quale sono ancora in lizza sei squadre per tre posti diretti più uno per lo spareggio contro la Nuova Zelanda.
Sarà di sicuro un momento storico per il calcio e non puoi non esserci. Questo è vero ma è anche vero che le partire inizieranno all’1.30 di notte e il giorno successivo dovremmo essere almeno mediamente svegli per portare avanti gli impegni quotidiani (lavoro, famiglia, studio, ecc.). In realtà, giocandosi bene le ore di sonno durante la notte di martedì, magari dormendo un po’ tra le 20 e le 24 e poi ritornando a letto per altre 3 ore di sonno post-partita la semivigilità del giorno successiva è garantita.
A fare un po’ paura è il restare svegli e attenti durante la partita, dato che gli impegni quotidiani di cui sopra sono già stati svolti e hanno appesantito la giornata del martedì stesso.
Poiché il problema è comune ho chiesto ad un po’ di sudamericanofili che assolutamente non possono perdersi le partite di martedì notte, venendo a conoscenza di metodi estremi, da loro utilizzati in questi anni, ma potenzialmente utili per restare svegli durante le partite di qualificazione.

1 – Il primo metodo è geniale. Guardare le puntate di una serie tv ormai somiglia allo sgranocchiare le patatine. Ne vuoi sempre un’altra dopo e spesso ti ritrovi a tarda notte che ne vuoi guardare ancora un’ultima. Il metodo è molto semplice ma appunto geniale: basta guardare la penultima puntata di una serie a cui si tiene particolarmente, così da lasciare accesa la voglia di guardare come va a finire. Questo insopprimibile desiderio di concludere l’esperienza darà l’energia nervosa necessaria per le 2 ore di partita.
Un po’ sadomaso come cosa ma mi hanno detto che funziona. Riprende l’effetto bicchiere d’acqua a metà. Per quelli che devono bere tanto durante il giorno è consigliato avere sempre di fronte a sé un bicchiere d’acqua a metà. La nostra psiche ci chiede sempre di completare l’azione così si accende la voglia di bere anche quando in una situazione normale non vorremmo farlo.

2 – Il secondo metodo è molto più pratico, niente di psicologicamente fine. Per chi ha bambini sotto i tre anni, martedì pomeriggio dovete costringerli in tutti i modi ad addormentarsi per il riposino pomeridiano verso le 18-19, così da svegliarsi pimpanti fra le 21 e le 22. Il ciclo di sonno classico in questo modo dovrebbe tornare verso le 2-2.30 e tra tempo da svegli con figli, e tempo speso per farli addormentare il primo tempo dovreste vederlo senza intoppi. Per il secondo tempo con il figlio che fisiologicamente non può più reggere e si addormenta dovete organizzarvi da soli.

3 – Il terzo metodo richiama in parte il primo. Dovreste vedere soft-porno dalle 24 in poi. Solo vedere, mi raccomando, stando seduti sul divano. La libido in circolo vi terrà svegli ben oltre l’inizio delle partite e, se la vostra carica sessuale è molto carica appunto, potreste tirare dritti fino alla fine dei match.

4 – Più che un metodo, il quarto punto è un suggerimento. Non dovete per nulla litigare o questionare con la propria moglie, fidanzata, compagna. Passare anche solo mezzora della sera a discutere vi toglierà energie preziosissime che vi presenteranno poi il conto verso il 15’ del secondo tempo delle partite. Quella sera dovrà essere una serata meravigliosa, soprattutto per lei. Magari dal lavoro portatele un fiore, anche se non c’è una mazza da festeggiare, date una mano a preparare la cena e soprattutto fate voi i piatti o comunque pulite la cucina. Questo vi aiuterà nella relazione con lei e oltretutto vi alleggerirà perché l’effetto àncora sul divano, tanto da farvi colare a picco, deve assolutamente essere evitato.

5 – C’è poi un ultimo metodo, ma bisogna attivarsi fin da oggi. Bisogna chiamare l’imbianchino e farsi colorare di rosso la stanza dove è posta la televisione. Questo perché il rosso, leggo dal web, è un colore stimolante, eccitante: aumenta la frequenza cardiaca, respiratorio e la pressione arteriosa, stimola l’attività neuronale, ghiandolare e del fegato. A livello fisiologico è in relazione stretta con i muscoli e con l’apparato osteoarticolare, a livello energetico è in relazione con il primo chakra Muladhara o chakra coccigeo ed è il colore dell’elemento fuoco ed è il colore più Yang.
Importante è farsi ridipingere le pareti domani mattina, perché non dovete abituarvi al nuovo colore passando già una serata fra le pareti rosse.

P.S. Da un punto di vista musicale, a me personalmente accade una cosa strana. Tutto, dal classico all’heavy metal, mi porta al sonno. Tutto tranne Max Pezzali. Non lo so, sarà quella sua aria così quotidiana che mi fa restare sveglio. Ho già preparato la playlist per domani sera.


Commenta questo post

0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response



Articoli Recenti
 
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile, e cookies forniti e gestiti da Google per generare specifici messaggi in base alle abitudini di navigazione e agli interessi dei singoli utenti. Tali cookies non utilizzano, tuttavia, dati sensibili degli utenti.
Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni, e per disabilitare Doubleclick, seguire le informazioni riportate al seguente link: http://www.google.com/intl/it/policies/technologies/ads/

Chiudi