Quella volta che hai scoperto un genio sportivo.

Versione ottimizzata per lettura su Smartphone (AMP).

In questo periodo sono in fissa con Klaebo, fondista norvegese di 21 anni che in tecnica classica dà 100 metri di distacco a tutti, uno che sta sciando come si farà fra 10 anni. Quando vedi il genio sportivo te ne accorgi subito.
Il genio per me è quel talento assoluto a cui serve solo capire le regole di uno sport per essere eccezionale, essere il migliore con la naturalezza che quasi non ha bisogno del resto per diventare campione.
Altri geni sportivi negli ultimi anni che ricordo sono il pallavolista cubano Leon, visto a 16 anni dominare anche di testa le partite, Ben Simmons, che credo avrà un futuro scintillante in NBA, Ledecky, con la sua faccia da maestra elementare zitella senza dare speranze alle altre, Riner, impossibile da battere nel judo. Tutti questi la prima volta che li ho visti ho pensato che fossero dei geni.
Quando ti sei accorto che un determinato calciatore o atleta sarebbe diventato un vero genio sportivo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *