Intervista a Raffaele Palladino

Per Palladino è l’anno decisivo: campione o bun giocatore. Una breve intervista per capire come prepararsi a superare il bivio.

Il Genoa è stata la squadra più attiva sul mercato fino ad oggi. Ma la squadra attuale è più o meno forte di quella dello scorso anno?

Sta nascendo una buona squadra, il presidente Preziosi sta effettuando degli ottimi acquisti, sono andati via due grandi giocatori Milito e Motta, però cercheremo di fare un grande campionato e una grande Coppa Uefa.

Quello che è successo a te sta succedendo a Giovinco. Alla Juve una seconda punta di fantasia non può crescere e affermarsi?

Alla Juve è un po’ difficile perchè ci sono giocatori importanti. Giovinco è un grande calciatore e sicuramente avrà molto spazio.

Perchè i giovani calciatori napoletani o del Sud in generale non riescono a trovare spazio nei settori giovanili delle squadre delle propirie regioni diappartenenza?

Perchè i vivai non vengono curati al meglio come invece li curano al Nord. A me è capitato di

andare via da Napoli a 15 anni, bisogna puntare sui bambini e crescerli fino a farli diventare calciatori.

Ti piace leggere di sport? Cosa pensi della letteratura sportiva?

Leggo di sport e non solo, cerco di evadere dal mondo del calcio.