Archivi tag: 6 gol di separazione

DA BRUNO CONTI A CICCIO GRAZIANI – SEI GOL DI SEPARAZIONE

Il gol di Bruno Conti contro il Perù è un po’ buttato lì, fra quello che era successo prima e durante e quello che succederà dopo. Invece è un gol favoloso, da rivedere e rivedere ancora. Come si accompagna il pallone sul destro è una carezza non prevista e per questo più dolce.

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

L’arbitro del secondo match azzurro a Spagna ’82 è il tedesco occidentale Walter Eschweiler, uno dei migliori fischietti del periodo, che ha arbitrato alcune delle partite più importanti fra fine anni ’70 e inizio ’80. Tra le altre una indimenticabile finale di Coppa delle Coppe fra Barcellona e Standard Liegi al Camp Nou. Nonostante il fattore campo i blaugrana soffrono la squadra moderna messa in campo da Raymond Goethals. Solo grazie ad una delle partite migliori giocate da Allan Simonsen nella sua carriera, riuscirà a vincere. Il danese segnerà anche il gol del pari dopo il vantaggio di Guy Vandersmissen. Il gol vittoria lo metterà in porta Quini.

via GIPHY

Simonsen è la stella della Danimarca in quel periodo, dando il benvenuto in Nazionale ai Laudrup ed Elkjær Larsen per la Danish Dynamite. L’ultimo gol in Nazionale per il Pallone d’oro 1977 è del 1983, ad Atene contro la Grecia. Non è un gol qualsiasi, è lo 0-2 definitivo che qualifica la Danimarca per Francia 1984 (competizione in cui Simonsen arriva in grande forma ma durante la prima partita contro la Francia si frattura la tibia), eliminando l’Inghilterra. Senza quel gol non ci sarebbe stata poi la generazione “dinamitarda” che arriverà fino in Svezia nel 1992.

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

Bella quella Danimarca, meno la Grecia, anche se epico è il suo centravanti, Nikolaos Anastopoulos, dannazione dei tifosi avellinesi nel 1987-88. Non segna mai con la maglia dei Lupi, ma gioca bene la prima di campionato contro il Torino e tutti nutrono speranze presto infondate. Lui non segna, ma fa di tutto per mandare in gol i suoi due compagni di squadra, Walter Schachner (pareggio sempre austriaco con Toni Polster) e Alessandro Bertoni, autore del 2-1 finale su punizione.

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

Bertoni aveva era abituato ai gol all’esordio. Successe anche alla prima della serie A 1982-83, quando realizzò il gol del 4-0 ai danni del Catanzaro di Mister Bruno Pace. Ad aprire le marcature di quella partita, a due mesi dall’infortunio alla spalla che lo fa uscire dalla finale mondiale contro la Germania Ovest, è Ciccio Graziani, che offre anche l’assist per Alessandro Bertoni, dopo che ha assistito anche l’altro Bertoni, Daniel.

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

Ciccio arriva titolare al Bernabeu per le grandi annate col Torino, l’infortunio di Bettega e le buone prove appena ha indossato la maglia azzurra. Il primo gol di Graziani con l’Italia non può che essere siglato al Comunale di Torino, il 7-4-1976, in amichevole contro il Portogallo.

via GIPHY