Archivi tag: Natale

Pronostici per il Natale estivo – Europei 2016

Euro-2016_FranciaIl gusto del Natale non è il 25 dicembre, ma il 13 dicembre, quando lo aspetti e sembra non arrivare mai. Stessa cosa per gli Europei che partiranno il 10 giugno ma è da un po’ che immaginiamo come sarà.
Faccio i miei pronostici per gli ottavi e vorrei parlarne un po’ con voi che aspettate il Natale estivo come me.
Per me saranno questi.

Svizzera-Polonia: a me la Polonia intriga parecchio, con Lewandowski-Milik farà divertire. I vari Glik e Błaszczykowski hanno fatto un campionato molto mogio. Potrebbero dare tutto dal 10 giugno in poi. Gli svizzeri sembra che abbiano dato già tutto. Ma Fabian Frei che fine ha fatto?

Spagna-Russia. La Russia è un’enigma perché farà di tutto per mettere le basi per il 2018. Potrebbe venir fuori Dzyuba ma c’è ancora poca roba. La Spagna arriva come sempre da regina, ma del Bosque deve scegliere fra Cholismo (magari più offensivo) e Guardiolismo.

Inghilterra-Irlanda del Nord: mamma mia che partita. Inghilterra secondo me fra le prime quattro e grande progetto di squadra del futuro (i due terzini del Tottenham spaccheranno). Mischiando Tottenham e un po’ di Leicester (anche se Kane-Vardy è complicato farli giocare insieme) si fa il botto. Irlanda del Nord de core.

Austria-Italia: una bella partita storica. Se fanno vincere la follia della coppia Arnautovic-Alaba è tosta superarli. Noi siamo lì, Conte ci farà correre parecchio. Se il blocco Juve di difesa arriva tonico, El Shaarawy vuole diventare grande e qualcuno segna possiamo divertirci.

Germania-Romania: non c’è partita e la Germania arriva almeno in finale se non prende la Francia in semifinale.

Belgio-Croazia: tutti dicono che il Belgio farà faville ma senza un Hazard mondiale si fermeranno presto. La Croazia sarà la solita sciarada. Guardare giocare Modric-Rakitic è sempre uno spettacolo.
Francia-Svezia: la Francia ha un centrocampo-attacco imbattibile e soprattutto giovane. La difesa però deve trovare un Varane finalmente leader altrimenti può perdere con Spagna, Germania e anche Inghilterra.

Galles-Portogallo: Bale contro Ronaldo e non è detto che passano i lusitani. Il Portogallo però, zitto zitto, può fare sempre il suo bell’Europeo.

A Natale campionato yemenita

Per chi, come noi (anche se le donne richiedono un po’ di attenzione e il 25 le sfere sono out) non riesce a vivere senza, una partita del campionato yemenita per il 25 dicembre ci sta proprio bene. Propongo allora di darsi alla grande e cercare di vedere in qualche modo la partita dell’“Ali Muhesen Stadium” di San’a’ (“Le mura di San’a’” di Pasolini è uno dei migliori documentari etno-artistici di cui abbia mai goduto), antica capitale della Yemen del Nord e, secondo la leggenda, fondata da Sem, figlio di Noè. A scontrarsi alle 15.30 locali saranno le due squadre più forti del campionato yemenita degli ultimi anni: l‘Al-Hilal di Hudayda, che ha vinto gli ultimi due campionati e ha giocatori fondamentali per la nazionale della Yemen: in porta Salem Saeed, cresciuto calcisticamente in Oman nell’Al-Nasr, in difesa Abdullah Al-Safi, in attacco un duo molto veloce: Yaser Basuhai, attaccante della nazionale, e Berhanu Kassim, attaccante etiope dal guizzo d’oro. I padroni di casa dell’Al Ahly San‘a’ hanno vinto il campionato nel 2007, vincendo l’ultima Coppa del Presidente. La squadra più famosa dello Yemen è ricordata nel continente per il cammino nella Champions League asiatica del 2002-2003, quando ha battuto nel girone eliminatorio i kirghizi dello Zhashtyk, per poi venire spazzata via dagli uzbeki del Neftchi Fargona, e per la AFC Cup del 2008, quando è stata eliminata nel girone che comprendeva i giordani dell’Al-Wihdat (doppio 1-1, con goal allo scadere di Ali Al-Nono), gli indiani dell’East Bengal (sconfitta per 1-0 a Kolkata, con goal di Edmilson Marques Pardal, e vittoria con lo stesso punteggio in casa grazie al solito Ali Al-Nono) e i libanesi del Safa, squadra molto forte in quella regione , finalista perdente contro l’Al-Muharraq del Bahrein e vincente contro gli yemeniti solo nella partita casalinga grazie al goal di Hamze Abboud. Buon Natale!