Appena…

Ho appena saputo che Cassano va agli Europei.

Sono un uomo felice, chissà perché.

Il momento di sport più drammatico del XX secolo

Per questo post poche parole e suggestione pittorica: 14 settembre 1924, New York, New York’s Polo Ground, William Harrison Dempsey, detto Jack e meglio conosciuto come “Il massacratore di Manassa”, difende il titolo dei pesi massimi contro l’argentino Luis Firpo, meglio conosciuto come “Il toro selvaggio della Pampa”.

Gorge Bellows, pittore, coglie un momento epocale, definito nel 1950 come quello più drammatico della storia sportiva del XX secolo (ce ne saranno altri eccome), in questo quadro dal titolo “Jack Dempsey vs Luis Firpo”

Vincerà così Dempsey:

Ode per il primo goal mai segnato

Birmingham, mercoledì 02 marzo 1983, ritorno dei quarti di finale della Coppa dei Campioni: Aston Villa-Juventus.
Si narra che Paolo Rossi dopo pochi secondi abbia segnato. La televisione italiana, in pubblicità, non mostra la rete. Qualcuno pensa che questa rete, non vista, non sia mai stata realizzata.

Ode per il primo goal mai segnato

Per il catodico silenzio
(incolpevole e ovvio per il blocco dovuto)
non c’è stata mai la capoccetta
(alquanto lisa dopo le spuntatine spagnole)
di Pablito, nostro urlo e rancore
(disunderstantment nazionalpopolare).
Nessun fraseggio tra la canuta mente
(in attesa del cucù della senilità)
e l’adornante braccio
(lui sì in immaginifico overload).
Restano specchiati ricordi
(offuscati bensì dall’alcolica compresenza)
in chi esisteva lì
(densi come flutti accigliati)
troppo poco davvero
(e troppo inaffidabili)
per chi crede solo per schermo
(senza scherno né trip esterni).

La gragnuola greca

Ero in un bar lercio e rimbombante del quasi avellinese. Vidi questa partita con Antonio, l’amico peloso della porta accanto, Donato, l’amico rossiccio dell’altra strada e Alfonso, l’amico abbronzato dell’altro rione. Uscimmo stravolti per il tanto sperare. E per il tanto strabuzzare.